Il mio primo fotolibro: la recensione.

Solo il risultato conta, e la prova conclusiva è data dalla stampa fotografica.”
Henri Cartier-Bresson


Per me è Natale in anticipo!
Grazie a Saal Digital, ho avuto l'opportunità di far stampare un fotolibro in cambio di una recensione sincera. Per sfruttare al massimo il buono di 30 euro, ho optato per il fotolibro 28 x 19 cm (corrisponde all'incirca a un A4 orizzontale), copertina rigida, carta opaca e 26 pagine (si può arrivare fino a 100 pg). Nel giro di neanche una settimana, il libro è arrivato e il risultato è notevole. La rilegatura è ottima e non si nota quasi lo stacco centrale nelle foto a doppia pagina.




Con questo formato, e grazie alla rilegatura 180°, una foto panoramica spalmata su due pagine raggiunge la lunghezza di ben 56 cm.


La carta ha un'ottima grammatura e si sente al tatto.


Ma la vera sorpresa è la qualità della stampa. Lo sappiamo tutti, purtroppo si possono avere problemi con i colori in fase di stampa. Saal mi ha piacevolmente stupita. I colori sono vividi, ma non saturi. La loro resa è ottima e fedele alle foto inviate. E ancora più stupita, sono dei B/N. Le foto in bianco e nero sono profonde e non slavate, come spesso può capitare. Insomma, un ottimo prodotto che ti dà la magnifica sensazione di avere le proprie foto tra le mani.




Per impaginare il fotolibro ho voluto usare il software della Saal. Veloce, leggero e molto intuitivo se si conoscono già programmi di impaginazione. Nel giro di mezza giornata l'ho preparato tranquillamente.


Io ho agito in pura libertà per sfruttare ogni cmq e testare al massimo il prodotto. Ma il programma aiuta con impaginazioni predefinite chi non è molto pratico ed è un'ottima cosa.
Consiglio pratico: fate un miniprogetto su carta di quali foto volete mettere nel libro, ma soprattutto di come volete metterle. Vi tornerà utile impaginando e darà un senso logico al libro.
Qualche appunto sul software. Forse sarebbe opportuna qualche spiegazione più interattiva per i neofiti. Aggiungerei anche guide magnetiche e soprattutto la memoria di dove sono collocate sulle pagine (riaprendo il software dovevo ricollocarle ogni volta). I font sono buoni, ma più scelta aumenterebbe la personalizzazione. Forse il software potrebbe accedere direttamente alla directory font del pc. Volevo ovviare al problema usando dei png in trasparenza, ma il programma mi ha dato qualche problema e ho desistito.

Riassumendo: buon software, buoni prezzi, consegna veloce, ottimo prodotto.
Sto già pensando a futuri fotolibri!

Ringrazio ancora la Saal Digital per avermi scelta come loro tester.




Commenti

Post popolari in questo blog

Il cimitero marino/Le cimetière marin #5

Paolo Pellegrin. Un'antologia #6